lunedì 15 agosto 2011

Uomini dal futuro: qual è la verità?

Oltre a John Titor, altro caso di viaggiatore del tempo si ha guardando una foto scattata settant'anni fa ed esposta al Virtual Museum of Canada, dove si vede un uomo in abbigliamento moderno.
La foto è stata scattata nel 1940 durante l'apertura del South Fork Bridge, in una provincia della Columbia Britannica, e possiamo notare un uomo con una capigliatura sbarazzina, occhiali da sole dalla linea molto moderna, una t-shirt stampata con un maglioncino alla moda e una fotocamera tra le mani.
Alcuni giorni dopo è spuntata un'altra foto dello stesso evento, recuperata da John Wihksne Collection, dove possiamo vedere, seppure in modo non chiaro, lo stesso uomo da una angolazione diversa.
Alla fine questo caso è stato analizzato dal sito di Kentaro Mori, che si occupa di fenomeni strani e curiosi.
Mori ha subito analizzato la qualità dell'immagine, attraverso la tecnica dell'Error Level Analysis, e non ha trovato nessuna traccia di manomissione digitale.
Quindi possiamo dire che la foto è originale.
Successivamente ha analizzato il problema utilizzando il principio del Rasoio di Occam, che consiste nell'eliminare le ipotesi più complicate per spiegare un fenomeno, cioè la spiegazione più semplice di un fenomeno è quasi sempre quella giusta.
Quindi Mori, invece di trovare prove sulla provenienza dal futuro del personaggio, ha cercato di dimostrare la sua appartenenza al 1940.
Ciò che ha scoperto è stato:
  • l'attrice americana Barbara Stawyck nel film "La fiamma del peccato" del 1944 indossa occhiali da sole identici a quelli del presunto viaggiatore temporale;
  • per quanto riguarda la maglietta stampata, potrebbe essere in realtà una maglia o una felpa con un emblema bordato che in quel periodo si utilizzava soprattutto nei campus universitari;
  • il maglione che indossa sopra la felpa potrebbe essere una classica maglia di lana con chiusura a bottoni;
  • la fotocamera invece dimostra la sua notevole somiglianza con uno dei modelli della Kodak Folding Pocket, che furono messi in commercio in nordamerica già dagli anni venti del secolo scorso.

Qual è la verità?
Chissà se un giorno riusciremo a viaggiare nel tempo, sia nel passato che nel futuro.
Sarebbe bello vedere come l'Egitto ha costruito le piramidi, come era l'Italia ai tempi dell'Impero Romano oppure sapere cosa ci aspetta nel futuro, se riusciremo a vivere su altri pianeti.


2 commenti:

  1. It's Machinima reporter of future xD

    RispondiElimina
  2. Il viaggio nel tempo è l'argomento che mi ha sempre più affascinato. Ci sono pero' dei paradossi, ovvero se in un futuro (tra anche 100 o 1000) anni, l'uomo inventasse la macchina del tempo, perchè non li abbiamo mai visti? questa cosa mi deprime un po' perchè il viaggio nel tempo è il sogno della mia vita!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...